Page 1 of 2 12 LastLast
Results 1 to 15 of 19
  1. #1
    RobertoA <amorosik@tiscalinet.it>
    Guest

    Default Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    Ho visto diverse risposte su questioni relative al file system da adottare
    per macchine da storage e quindi, portate pazienza, posto qui perche' spero
    di avere una risposta non sapendo quale altro ng adatto
    Montando un freenas con dischi formattati con zfs, se l'hardware si
    rompesse, come li leggo i dischi dopo averli estratti ?
    Esiste, in ambiente Windows, qualche strimento per leggere dischi formattati
    zfs?
    In sostanza vorrei sapere se togliendo i dischi dallo storage, mettendoli su
    una dock collegata via usb ad un pc windows xp pro, riuscirei a leggerli
    Ciao
    RobertoA




  2. #2
    ishka <ishka@fintamail.org>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    Il 20/04/2011 6.50, RobertoA ha scritto:
    > Ho visto diverse risposte su questioni relative al file system da adottare
    > per macchine da storage e quindi, portate pazienza, posto qui perche' spero
    > di avere una risposta non sapendo quale altro ng adatto
    > Montando un freenas con dischi formattati con zfs, se l'hardware si
    > rompesse, come li leggo i dischi dopo averli estratti ?
    > Esiste, in ambiente Windows, qualche strimento per leggere dischi formattati
    > zfs?
    > In sostanza vorrei sapere se togliendo i dischi dallo storage, mettendoli su
    > una dock collegata via usb ad un pc windows xp pro, riuscirei a leggerli
    > Ciao
    > RobertoA
    >
    >
    >


    non mi dire che hai formattato con zfs

    se lo hai fatto sei un pazzo folle maniaco criminale :-D

    tale filesystem e' in perenne beta e non c'e' nessun tool funzionante di
    recupero

    freenas lo devi usare con ufs che e' na roccia

    poi il problema diventa solo se hai messo i dischi in raid, se non li
    metti in raid puoi recuperare il contenuto anche usando xp

    cmq e' quasi impossibile che si sputtani ufs, ti moriranno prima i
    dischi :-)

  3. #3
    Lem Novantotto <Lem98@Hotmail.com>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    ishka ha scritto:

    > non mi dire che hai formattato con zfs
    >
    > se lo hai fatto sei un pazzo folle maniaco criminale :-D
    >
    > tale filesystem e' in perenne beta e non c'e' nessun tool funzionante di
    > recupero
    >
    > freenas lo devi usare con ufs che e' na roccia
    >
    > poi il problema diventa solo se hai messo i dischi in raid, se non li
    > metti in raid puoi recuperare il contenuto anche usando xp
    >
    > cmq e' quasi impossibile che si sputtani ufs, ti moriranno prima i
    > dischi


    Che cos'è, uno scherzo?
    --
    Bye, Lem
    Ceterum censeo ISLAM esse delendum
    ___________ __________________________________________________ ____
    Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
    http://www.rnaworld.de/rnaworld/
    http://www.worldcommunitygrid.org/index.jsp
    http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/

  4. #4
    RobertoA <amorosik@tiscalinet.it>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    >> non mi dire che hai formattato con zfs
    >> se lo hai fatto sei un pazzo folle maniaco criminale :-D
    >> tale filesystem e' in perenne beta e non c'e' nessun tool funzionante di
    >> recupero
    >> freenas lo devi usare con ufs che e' na roccia
    >> poi il problema diventa solo se hai messo i dischi in raid, se non li
    >> metti in raid puoi recuperare il contenuto anche usando xp
    >> cmq e' quasi impossibile che si sputtani ufs, ti moriranno prima i
    >> dischi


    Dici che e' meglio ufs ?
    L'hai provato su diverse macchine ?
    E poi e' 'visibile' anche da xp ?
    Ciao e grazie
    RobertoA



  5. #5
    ishka <ishka@fintamail.org>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    Il 20/04/2011 14.42, Lem Novantotto ha scritto:

    > Che cos'è, uno scherzo?


    in che senso?

  6. #6
    ishka <ishka@fintamail.org>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    Il 20/04/2011 17.43, RobertoA ha scritto:

    > Dici che e' meglio ufs ?
    > L'hai provato su diverse macchine ?
    > E poi e' 'visibile' anche da xp ?
    > Ciao e grazie
    > RobertoA
    >
    >


    fino ad ora ho piazzato 3 macchine freenas, una mia e due amici

    facendo le corna per ora va tutto bene non e' servito accedere ai dischi

    ma cercando con "gogol" ho visto che c'e' il supporto per xp, almeno
    accedi e leggi i dischi.

    non lo dico io di zfs ma e' freenas che lo dice

    ti avvisa che zfs non e' stabile ed e' da considerarsi sperimentale e
    che si possono perdere dati

    se poi negli ultimi 4 mesi e' cambiato qualcosa non saprei non ho
    seguito molto le vicende di zfs

  7. #7
    Lem Novantotto <Lem98@Hotmail.com>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    ishka wrote:

    >> Che cos'è, uno scherzo?

    >
    > in che senso?


    Nel senso che UFS (ovviamente si parla di UFS2) è non è niente di che,
    mentre ZFS, che certo non è nativo di *BSD (nasce invece per Solaris), è
    per molti versi il filesystem più avanzato del pianeta, ed il suo maggior
    punto di forza è proprio la tutela dell'integrit* dei dati. Per dei
    backup, o per server storage, ZFS si mangia UFS. Punto.
    Certo, se uno deve poi sbattersi perché da Windows non lo si legge,
    entrano in campo altri fattori.

    A me ZFS per molti versi non piace: io sono più per una filosofia KISS che
    ZFS non rispetta (è più di un filesystem: è un quasi-versioning filesystem,
    un RAID software, un gestore di volumi...) perché è nato in un ambiente
    dove molti strumenti mancavano o erano di difficile integrazione
    reciproca, e quindi li ha riuniti tutti egregiamente. Però dire che perde
    come un colabrodo è dire l'esatto contrario della realt*. ZFS nasce
    coll'obiettivo primario di preservare in ogni modo l'integrit* dei dati:
    http://en.wikipedia.org/wiki/ZFS#Data_Integrity
    --
    Bye, Lem
    Ceterum censeo ISLAM esse delendum
    __________________________________________________ ___________________
    Non sprecare i cicli idle della tua CPU. Usali per qualcosa di utile.
    http://orbit.psi.edu/ http://www.worldcommunitygrid.org/index.jsp
    http://boinc.berkeley.edu/projects.php

  8. #8
    RobertoA <amorosik@tiscalinet.it>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    >>> Che cos', uno scherzo?
    >>
    >> in che senso?

    >
    > Nel senso che UFS (ovviamente si parla di UFS2) non niente di che,
    > mentre ZFS, che certo non nativo di *BSD (nasce invece per Solaris),
    > per molti versi il filesystem pi avanzato del pianeta, ed il suo maggior
    > punto di forza proprio la tutela dell'integrit dei dati. Per dei
    > backup, o per server storage, ZFS si mangia UFS. Punto.
    > Certo, se uno deve poi sbattersi perch da Windows non lo si legge,
    > entrano in campo altri fattori.
    >
    > A me ZFS per molti versi non piace: io sono pi per una filosofia KISS che
    > ZFS non rispetta ( pi di un filesystem: un quasi-versioning
    > filesystem,
    > un RAID software, un gestore di volumi...) perch nato in un ambiente
    > dove molti strumenti mancavano o erano di difficile integrazione
    > reciproca, e quindi li ha riuniti tutti egregiamente. Per dire che perde
    > come un colabrodo dire l'esatto contrario della realt. ZFS nasce
    > coll'obiettivo primario di preservare in ogni modo l'integrit dei dati:
    > http://en.wikipedia.org/wiki/ZFS#Data_Integrity
    > --
    > Bye, Lem
    > Ceterum censeo ISLAM esse delendum


    Ho installato un freenas formattando due dischi con file system zfs, non
    raid, partizioni distinte
    Dopo qualche settimana di uso normale, l'acesso ai dati sembra diventare
    molto 'laborioso' nel senso che bisogna attendere un bel po', anche minuti,
    per leggere un qualsiasi file
    Se il sistema viene riavviato, in chiusura viene lanciato il test dei dischi
    e sembra che vengano recuperati diversi 'blocchi' / ' settori'
    Da cosa puo' dipendere?
    Come fare a verificare la consistenza dei dati memorizzati ed eventualmente
    lanciare un test tipo lo 'scandisk' di windows tanto per capirci
    Ciao e grazie
    RobertoA



  9. #9
    ishka <ishka@fintamail.org>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    Il 21/04/2011 18.07, Lem Novantotto ha scritto:
    > ishka wrote:
    >
    >>> Che cos'è, uno scherzo?

    >>
    >> in che senso?

    >
    > Nel senso che UFS (ovviamente si parla di UFS2) è non è niente di che,
    > mentre ZFS, che certo non è nativo di *BSD (nasce invece per Solaris)...


    allora ho frainteso io qualcosa

    perche' freenas ne sconsiglia l'uso?

  10. #10
    Lem Novantotto <Lem98@Hotmail.com>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    ishka ha scritto:

    > perche' freenas ne sconsiglia l'uso?


    Credo che le cose stiano come segue, ma pigliate quanto scrivo con
    beneficio d'inventario.

    FreeNAS è basata su FreeBSD. L'ultima FreeNAS stabile è una 7.*, e lì il
    supporto a ZFS è solo sperimentale (ZFS nasce per Solaris e OpenSolaris,
    sistemi operativi di Sun - OpenSolaris, la versione aperta, è stata
    abbandonata coll'acquisizione di Sun da parte di Oracle), mentre il
    supporto "production-ready" per ZFS arriver* solo colla 8.* (e siamo alla
    RC4).

    FreeBSD è gi* alla 8.2, è il supporto a ZFS è gi* avanti. ZFS è tanto
    buono che gi* da tempo OpenSolaris continuava ad esistere solo per lui;
    ma oramai i tempi sono maturi, e sar* *BSD la nuova casa[*] di ZFS. Su
    Linux esiste un supporto non so quanto avanzato e solo in userspace
    ( http://zfs-fuse.net/ ), tutto per cazzate su licenze. E poi Linux ha
    puntato su Btrfs - io tifavo per Tux3. :-(

    Tornando a bomba: tutti gli eventuali problemi, quindi, derivano
    dall'accoppiata *BSD/ZFS, non da ZFS in sé.
    [*] "It's my belief that in time, FreeBSD will become the de facto
    platform for ZFS as we already have all the pieces and don't have to
    maintain an operating system just to keep working on a filesystem".
    Matt Olander, CTO at iXsystems and a FreeBSD contributor
    Che cos'è iXsystems? http://www.ixsystems.com/freenas
    Notare: Upgrade option: Full ZFS support - tutto torna.
    --
    Bye, Lem
    Ceterum censeo ISLAM esse delendum
    __________________________________________________ _______________
    Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
    http://www.rnaworld.de/rnaworld/
    http://www.worldcommunitygrid.org/index.jsp
    http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/

  11. #11
    Lem Novantotto <Lem98@Hotmail.com>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    RobertoA ha scritto:

    > Ho installato un freenas formattando due dischi con file system zfs, non
    > raid, partizioni distinte
    > Dopo qualche settimana di uso normale, l'acesso ai dati sembra diventare
    > molto 'laborioso' nel senso che bisogna attendere un bel po', anche
    > minuti, per leggere un qualsiasi file
    > Se il sistema viene riavviato, in chiusura viene lanciato il test dei
    > dischi e sembra che vengano recuperati diversi 'blocchi' / ' settori' Da
    > cosa puo' dipendere?
    > Come fare a verificare la consistenza dei dati memorizzati ed
    > eventualmente lanciare un test tipo lo 'scandisk' di windows tanto per
    > capirci Ciao e grazie
    > RobertoA


    Forwardo su it.comp.os.freebsd. Non so se il gruppo sia vivo o morto.
    Altrimenti potresti forse provare su qualche gruppo in inglese su freebsd.

    [xpost e f/up]
    --
    Bye, Lem
    Ceterum censeo ISLAM esse delendum
    __________________________________________________ _______________
    Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
    http://www.rnaworld.de/rnaworld/
    http://www.worldcommunitygrid.org/index.jsp
    http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/

  12. #12
    Roberto <emailnonvalida@email.it>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?


    "RobertoA" <amorosik@tiscalinet.it> ha scritto nel messaggio
    news:4db080d3$1@newsgate.x-privat.org...
    > Ho installato un freenas formattando due dischi con file system zfs, non
    > raid, partizioni distinte
    > Dopo qualche settimana di uso normale, l'acesso ai dati sembra diventare
    > molto 'laborioso' nel senso che bisogna attendere un bel po', anche
    > minuti, per leggere un qualsiasi file
    > Se il sistema viene riavviato, in chiusura viene lanciato il test dei
    > dischi e sembra che vengano recuperati diversi 'blocchi' / ' settori'
    > Da cosa puo' dipendere?
    > Come fare a verificare la consistenza dei dati memorizzati ed
    > eventualmente lanciare un test tipo lo 'scandisk' di windows tanto per
    > capirci


    Premetto che non sono un esperto, ma utilizzo FreeNas da diverso tempo sul
    mio serverino casalingo (8TB in RAID-Z) e in 8 mesi di utilizzo (con diversi
    upgrade nel mezzo), non ho mai avuto problemi di perdita dei dati (o
    danneggiamento degli stessi) utilizzando ZFS (i problemi che rilevo sono di
    altra natura e derivano, probabilmente, dai driver della NIC non ottimizzati
    e dalla mia scarsa conoscenza dell'ambiente*BSD).

    Detto questo, noto che ZFS rileva, correggendoli automaticamente, gli
    errori (bit rot) riscontrati sul supporto, ma buona norma effettuare
    periodicamente uno "scrubbing" dei dati (io lo faccio mensilmente, ma per HD
    consumer raccomandato uno scrubbing settimanale-puoi effettuarlo
    dall'interfacia grafica, ma consigliato lanciare i comandi direttamente
    dalla console). In ogni caso fossi in te effettuerei immediatamente un
    backup di tutto e farei qualche test approfondito sugli HD. Ma per come la
    racconti sono propenso a credere che il problema derivi dal controller degli
    HD (incompatibilit dei driver oppure problema hardware) o da sbalzi di
    tensione se il server non stabilizzato da un gruppo di continuit.

    Ciao.

    --
    Roberto




  13. #13
    ishka <ishka@fintamail.org>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    Il 22/04/2011 10.52, Lem Novantotto ha scritto:
    > ishka ha scritto:
    >
    >> perche' freenas ne sconsiglia l'uso?

    >
    > Credo che le cose stiano come segue, ma pigliate quanto scrivo con
    > beneficio d'inventario.


    capito

  14. #14
    ZioDave <fatti@miei.it>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    Il 20/04/2011 14:42, Lem Novantotto ha scritto:
    > ishka ha scritto:
    >
    >> non mi dire che hai formattato con zfs
    >>
    >> se lo hai fatto sei un pazzo folle maniaco criminale :-D
    >>
    >> tale filesystem e' in perenne beta e non c'e' nessun tool funzionante di
    >> recupero
    >>
    >> freenas lo devi usare con ufs che e' na roccia
    >>
    >> poi il problema diventa solo se hai messo i dischi in raid, se non li
    >> metti in raid puoi recuperare il contenuto anche usando xp
    >>
    >> cmq e' quasi impossibile che si sputtani ufs, ti moriranno prima i
    >> dischi

    >
    > Che cos'è, uno scherzo?

    Mi associo..

    --
    Il problema del capitalismo è che il padrone è troppo ingordo.

  15. #15
    ZioDave <fatti@miei.it>
    Guest

    Default Re: Freenas con zfs, come leggo i dischi se la macchina si rompe?

    Il 22/04/2011 23:47, ZioDave ha scritto:
    > Il 20/04/2011 14:42, Lem Novantotto ha scritto:
    >> ishka ha scritto:
    >>
    >>> non mi dire che hai formattato con zfs
    >>>
    >>> se lo hai fatto sei un pazzo folle maniaco criminale :-D
    >>>
    >>> tale filesystem e' in perenne beta e non c'e' nessun tool funzionante di
    >>> recupero
    >>>


    >> Che cos'è, uno scherzo?

    > Mi associo..


    Le versioni di freenas basate su freebsd 7.x avevano il supporto zfs in
    via sperimentale e tra l'altro era in bell'evidenza all'avvio del
    sistema.. Con le nuove versioni, che sono basate sulle 8.x, il supporto
    è pieno e funzionante.. Tra l'altro.. essendo le versioni nuove non
    ancora considerate "stable" il supporto per la costruzione del raid non
    è neanche presente sull'interfaccia web, ma i tool all'interno del
    sistema ci sono.. Una delle novit* più evidenti delle nuove versioni di
    freenas è l'importazione automatizzata degli storage creati con versioni
    precedenti.. Consiglio di andare sul sito e leggersi le novit* prima di
    iniziare a fare l'upgrade..

    Io consiglio comunque di attendere un altro po' ad aggiornare il sistema
    e nel frattempo provare le beta con uno storage di prova prima di
    gettare fango inutilmente.. ;-)

    Davide.

Page 1 of 2 12 LastLast

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •